Articoli
Video
Podcast
Cerca
Close this search box.

Domande frequenti

Display Europe è una piattaforma mediatica che offre una prospettiva europea in 15 lingue. Offre Display Originals e contenuti multimediali federati forniti da una rete di organizzazioni mediatiche indipendenti di tutto il continente. Ancorata ai valori pubblici e all’inclusività, Display Europe è realizzata con software open-source e si allontana dalle pratiche di raccolta dati non etiche delle Big Tech. I suoi algoritmi guidano gli utenti verso un’esperienza di contenuti mista ed equilibrata.

Displayeurope.eu è una piattaforma unica che fornisce l’accesso a un’ampia gamma di contenuti provenienti dai media europei. L’obiettivo è rompere le bolle di filtraggio e dare ai cittadini di tutta Europa l’accesso a informazioni affidabili. La piattaforma copre vari aspetti dell’Europa che non sono tradizionalmente coperti dai media tradizionali o nazionali. Display Europe sta rivoluzionando il panorama dei media europei concentrandosi su traduzione, syndication e produzione di contenuti originali.

Lo sviluppo di displayeurope.eu è gestito da un consorzio con diciassette membri del settore dei media indipendenti e del settore tecnologico etico, con il titolo Display Europe – Democracy Runs on Screens. Il progetto è stato cofinanziato con una sovvenzione dell’Unione Europea.

Display Europe – Democracy Runs on Screens gestisce inoltre due programmi di sovvenzioni: Display Europe Grant Call (chiuso) e Display Europe micro-grants Call (aperto su base mensile fino al 31 marzo 2023). Per ulteriori informazioni sull’invito a presentare microcandidature, vedere
qui
. I beneficiari di queste sovvenzioni creeranno contenuti che saranno messi in mostra su Display Europe.

Display Europe è un elemento cruciale dell’infrastruttura digitale che collega e fornisce l’accesso a un livello completamente nuovo di contenuti attraverso i media, i formati di pubblicazione e trasmissione, le regioni e le lingue. Funziona come una rete federata di piattaforme esistenti che opera con software open-source e protocolli aperti basati su processi rispettosi della privacy. Fornirà una tavola di livellamento per i media che potrebbero non essere in grado di costruire e mantenere infrastrutture digitali costose e onerose, pur avendo contenuti rilevanti da offrire al pubblico internazionale. Il consorzio coinvolge i media comunitari e i creatori di contenuti di piccole e medie dimensioni e li agevola come comunità professionale internazionale in espansione.

I contenuti del portale sono open source e liberamente accessibili senza alcun paywall. Tuttavia, le raccomandazioni consentiranno di indirizzare a contenuti di qualità dietro i paywall delle pagine web dei partner. Ciò consentirà anche ai partner di promuovere i propri contenuti attraverso la piattaforma. La piattaforma opera su un modello open-source e consente ai partner di promuovere i propri contenuti attraverso vari canali, tra cui social media, televisione, radio e giornali. Questo approccio enfatizza la collaborazione e i contenuti originali, piuttosto che il materiale esclusivo.

Display Europe – La democrazia corre sugli schermi è cofinanziato dalla Direzione generale per le reti di comunicazione, i contenuti e la tecnologia nell’ambito del bando per il progetto pilota ”Piattaforme mediatiche europee”. Ulteriori finanziamenti provengono dalla Fondazione Culturale Europea e da altri partner del consorzio. A lungo termine, Display Europe sarà finanziata attraverso un mix di finanziamenti pubblici (europei), finanziamenti filantropici e adesioni, donazioni e abbonamenti.

Sì, è possibile. Display Europe offre una funzione di forum pubblico attivo in cui i cittadini europei sono incoraggiati a condividere e sperimentare informazioni.

L’EUROPA PARLA

Display Europe aumenterà gradualmente le opportunità di coinvolgimento attivo sulla piattaforma. A partire dalla primavera del 2024, i lettori potranno anche esprimere le loro opinioni e discutere di temi politici più ampi con altri lettori. All’interno di ogni articolo di Display, ci saranno dei questionari per conoscere il punto di vista dei lettori sui temi dell’articolo e sulla politica europea. Un algoritmo di abbinamento accoppierà i singoli partecipanti con qualcuno che la pensa in modo molto diverso da loro, possibilmente in un altro Paese europeo.

CLUB DELL’ARTICOLO

I contenuti originali, realizzati per Display Europe, saranno presentati in un Article Club mensile, in cui i giornalisti coinvolti apriranno un forum pubblico di discussione con gli utenti. L’obiettivo dell’Article Club è quello di mettere in contatto i lettori con i giornalisti che stanno dietro alla piattaforma e di incoraggiare i giornalisti ad adottare una mentalità comunitaria nella produzione e nella valutazione dei loro articoli. Il formato consentirà inoltre ai giornalisti di rivolgersi al pubblico per ottenere competenze e suggerimenti per la stesura di articoli futuri.

SOCIAL MEDIA

A lungo termine, il coinvolgimento della comunità di Display Europe si evolverà intorno a un modello di contenuti dinamici che incoraggi gli utenti a condividere le loro prospettive sull’Europa. La piattaforma incorporerà strategie di social media open source (in particolare Mastodon) per favorire le conversazioni, promuovere i contenuti e amplificare i messaggi principali. Anche le partnership con influencer e organizzazioni in linea con i valori di Display Europe sono una parte fondamentale della sua strategia.

  • Display Europe si rivolge direttamente ai cittadini, a differenza delle piattaforme di servizio per altri media.
  • Display Europe coprirà tutti gli Stati membri dell’UE e diversi Paesi limitrofi, compresi i Balcani occidentali e l’Ucraina.
  • Display Europe è costruito dalla società civile e non ha altro interesse che potenziare la democrazia europea.
  • Display Europe si basa su una tecnologia open source che può essere utilizzata da altri.
  • Display Europe si distacca dalle pratiche di raccolta dati non etiche delle Big Tech.
  • Display Europe è disponibile in 15 lingue.

Nella sua fase iniziale, Display Europe è disponibile nelle seguenti lingue

  1. Inglese
  2. Tedesco
  3. Croato / Bosniaco / Serbo
  4. Ceca
  5. Slovacco
  6. Francese
  7. Ungherese
  8. Italiano
  9. Polacco
  10. Spagnolo
  11. Olandese
  12. Portoghese
  13. Ucraino
  14. Russo
  15. Turco

In una fase successiva verranno aggiunte altre lingue, come l’arabo, il rumeno e lo svedese.

I partner editoriali Eurozine (AUT), Voxeurop (FR), Krytyka Polityczna (PL), ElDiario (ESP) e HUMAN (NL) sono responsabili della creazione dei Display Originals. I contenuti originali comprendono un talkshow europeo settimanale, rassegne stampa mensili regionali e tematiche e progetti transfrontalieri multimediali su argomenti urgenti di rilevanza europea.

In risposta alla crescente necessità di una sfera pubblica che trascenda i contesti economici, sociali, culturali o nazionali, la Fondazione culturale europea ha condotto una serie di workshop online e offline nel 2020 e 2021. Questi workshop hanno riunito giornalisti, ricercatori e cittadini per immaginare un modello europeo di media in rete, libero dalle influenze del mercato e dei governi. Dopo un bando aperto nel 2021, la Fondazione culturale europea emette diverse sovvenzioni volte a promuovere la collaborazione giornalistica transfrontaliera e lo sviluppo di un’infrastruttura digitale basata su valori pubblici.

Parallelamente, un gruppo di attivisti dei media, ricercatori e iniziative ha formato 2020 la coalizione Shared Digital European Public Sphere (SDEPS.eu). Il discorso all’interno della coalizione e una prospettiva di una possibile architettura sono stati riassunti nella pubblicazione “Building a European Digital Public Space“, Strategies for taking back control from Big Tech platforms (2021) https://www.irights-lab.de/publikationen/dps. Sulla base di queste discussioni, si è svolto un hackathon nel 2022 a Linz https://cba.media/building-a-european-cultural-backbone.

La collaborazione tra i borsisti dell’ECF e la rete creata durante l’hackathon è culminata nella creazione di Display Europe.

La piattaforma mira a fornire una prospettiva paneuropea e uno spazio in cui discutere gli interessi europei condivisi. Vuole contrastare la perdita di fiducia nei dibattiti pubblici e nei media e opporsi alle idee populiste prive di fatti e all’esclusione di alcuni gruppi nei media tradizionali.

Display Europe ha il potenziale per contribuire a un’infrastruttura digitale cruciale per l’Europa, livellando le condizioni di gioco per i media e i creatori di contenuti. Il suo lancio non significa solo l’introduzione di una nuova piattaforma mediatica, ma anche una nuova era nei media europei in cui la diversità, l’inclusività e i valori pubblici sono al centro della scena.

I contenuti sono gratuiti, ma è possibile sostenerli con una piccola somma per essere meno dipendenti dai finanziamenti dell’UE.

Nel 2024 offriremo un servizio di abbonamento per sostenere la manutenzione della piattaforma, la produzione di contenuti e la fornitura del Mastodon e di altri servizi futuri.

Nel frattempo è possibile effettuare una donazione alla Fondazione Culturale Europea all’indirizzo
https://culturalfoundation.iraiser.eu/support/~la mia-donazione
. L’ECF, in qualità di membro fondatore, trasmetterà queste donazioni a Display Europe.

La nostra rete invita calorosamente individui e organizzazioni a unirsi come partner in una federazione collaborativa che celebra valori condivisi e intuizioni intercontinentali. Si prega di trovare il (
link
) al testo a piè di pagina del sito ”Diventa un partner medie”, dove vengono forniti maggiori dettagli sul processo di adesione.

Display Europe si sta trasformando in una cooperativa, abbracciando un modello cooperativo riconosciuto per la sua dedizione ai membri e per la creazione di valore sostenibile all’interno della piattaforma. A differenza delle piattaforme tradizionali finanziate da capitali di rischio, le cooperative danno priorità agli interessi dei loro membri e reinvestono il valore creato congiuntamente nella piattaforma, promuovendo una strategia commerciale che mantiene la qualità del servizio della piattaforma senza un’eccessiva commercializzazione.

Estendiamo il nostro invito a individui e organizzazioni che si allineano alla nostra visione per unirsi e creare una cooperativa trasformativa che ridefinisca il panorama dei media europei. Insieme, aspiriamo a costruire una piattaforma che incarni la collaborazione, l’innovazione e la ricerca collettiva di uno spazio pubblico digitale per tutti.

Se condividete la nostra visione e desiderate diventare membri di questa entusiasmante iniziativa, vi invitiamo a contattare il sito
coop@displayeurope.eu
.

Per saperne di più sugli obiettivi, le strategie, le motivazioni e le pietre miliari della cooperativa, consultate il testo della Display Europe Cooperative nel footer del sito(link).

Sì, siamo una piattaforma open-source e promuoviamo l’uso di pratiche di social media open-source come PeerTube e Mastodon, tuttavia per la promozione iniziale del progetto stiamo usando account di social media come Instagram, Facebook e LinkdIn. Per lo più non vi mostriamo i nostri contenuti, ma solo dei teaser. Tuttavia, sosteniamo la necessità di utilizzare gli account dei social media open-source con standard etici invece di quelli dei media tradizionali.

Preferiamo usare framework che parlino ActivityPub, che è il protocollo per il
Fediverse
. Questo ci permette di scambiare contenuti con estrema facilità in qualsiasi direzione.

Per le altre parti dell’infrastruttura utilizziamo esclusivamente strumenti Open Source come

Choose your language

You can always edit it later

Scegliete la vostra lingua

Si può sempre modificare in seguito

Benvenuti a

Display Europe!

Stiamo migliorando il nostro sito e potete aiutarci in questo processo segnalandoci eventuali problemi. Fate clic sul simbolo della bandiera nell’angolo in basso a destra e scriveteci una riga. Apprezziamo la vostra pazienza e il vostro sostegno.

Scegliete tra 15 lingue